Press‎ > ‎

“Rottamazione” delle Cartelle Equitalia

pubblicato 10 nov 2016, 08:22 da Daniele Fiocco   [ aggiornato in data 10 nov 2016, 08:31 ]


E’ disponibile sul sito di Equitalia la modulistica necessaria per presentare domanda di adesione alla
Definizione agevolata dei ruoli prevista nell’articolo 6 del decreto legge n. 193/2016

A chi interessa 
Possono essere oggetto di “definizione agevolata” i ruoli affidati a Equitalia tra il 2000 e il 2015.
Chi intende aderire pagherà l’importo residuo delle somme inizialmente richieste senza corrispondere le sanzioni e gli interessi di mora.
Per le multe stradali, invece, non si pagheranno gli interessi di mora e le maggiorazioni previste dalla legge.

Come presentare la domanda
Il richiedente  deve presentare entro il prossimo 23 gennaio 2017 la dichiarazione di adesione alla definizione agevolata utilizzando il modulo DA1.
La domanda può essere depositata direttamente presso gli Sportelli di Equitalia, o alternativamente inviata tramite PEC alla Direzione Regionale di Equitalia Servizi di riscossione di riferimento, allegando anche copia del documento di identità.

Modalità di pagamento
Nella dichiarazione di adesione è possibile richiedere la dilazione dell’importo dovuto fino a un massimo di 4 rate: le prime tre rate dovranno essere versate entro il 15 dicembre 2017, la quarta entro il 15 marzo 2018.
Equitalia comunicherà al contribuente entro il 24 aprile 2017 (180 giorni dopo la pubblicazione del DL sulla Gazzetta Ufficiale) l’ammontare complessivo delle somme dovute e gli invierà i bollettini di pagamento.

Ruoli esclusi
Si precisa che sono esclusi dal perimetro della sanatoria i ruoli aventi a oggetto:

  • le risorse tradizionali della UE (dazi doganali, Iva armonizzata, etc.);
  • l’Iva riscossa all’importazione;
  • le somme dovute a titolo di recupero di aiuti di Stato;
  • i crediti derivanti da condanne della Corte dei Conti;
  • multe, ammende e sanzioni pecuniarie relative a provvedimenti e sentenze penali di condanna.

di Daniele Fiocco
pubblicato su veronanews.net il 09/11/2016